Lesioni personali stradali gravi o gravissime - obblighi per i medici

L'art. 635 c. p. punisce chiunque, avendo nell'esercizio di una professione sanitaria prestato la propria assistenza od opera in casi che possono presentare i caratteri di un delitto per il quale si debba procedere d'ufficio, omette o ritarda di riferirne all'autorità..

L'art. 361 c.p. punisce il pubblico ufficiale che omette o ritarda di denunciare un reato  di cui ha avuto notizia nell'esercizio o a causa delle sue funzioni.

La legge 23 marzo 2016 n. 41 ha introdotto i reati di omicidio stradale (art. 589 bis c.p.) e di lesioni personali stradali gravi o gravissime (art. 590 bis c.p.) commessi con violazione delle norme sulla circolazione stradale, ai quali rimane affiancato il reato di lesioni personali colpose disciplinato dall'art. 590 c.p. che continuerà ad essere applicato a tutte le ipotesi di lesioni in cui vi sia stata guarigione netro i quaranta giorni, con procedibilità a querela della persona offesa e la competenza del giudice di pace.

Qualora invece le lesioni comportino una malattia superiore ai quaranta giorni, sono considerate gravi o gravissime, la procedibilità è d'ufficio e la competenza è rimessa al tribunale in composizione monocratica. In questi casi il medico che, nell'esercizio della professione, abbia prestato la propria assistenza in casi che possono presentare i caratteri di un delitto procedibile d'ufficio, deve far pervenire il referto o la denuncia entro quarantotto ore al pubblico ministero o ad un uffciale di polizia giudiziaria del luogo in cui ha prestato la propria opera.

Pertanto l'obbligo ricadrà principalmente su qualsiasi medico del pronto soccorso che si trovi a refertare una prognosi superiore ai quaranta giorni e su ogni altro medico che si trovi nelle necessità di prolungare tale prognosi iniziale.

Si ricorda che il medico che ha compilato il referto o la denuncia potrà essere chiamato in sede giudiziaria a rispondere della valutazione effettuata.

 

©2017 Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Siena
Piazza Fabio Bargagli Petrucci n. 18 Siena Toscana 53100 Italia
C.F. 00170770523

 Il nostro sito utilizza i cookies per offrirti un servizio migliore.

Se vuoi saperne di più o avere istruzioni dettagliate su come disabilitare l'uso dei cookies puoi leggere l'informativa estesa.

Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o cliccando su Accetto, presti il consenso all’uso di tutti i cookies.